Come controllare l’umidità di risalita

Affrontare l’umidità di risalita eccessiva non è per nulla facile o divertente. Questo è dovuto alla capacità di assorbimento elevata caratteristica dei muri degli edifici. Essa varia a seconda del grado di porosità o impermeabilizzazione. Livelli più elevati di umidità possono rappresentare una minaccia estrema per le abitazioni, inclusi pavimenti, mura e altre strutture.

Quando le mura entrano in contatto con l’acqua del sottosuolo o con la terra umida si verifica il fenomeno della risalita capillare. L’acqua penetra all’interno di muri ed intonaci e, a causa della capillarità delle mura, risale fino a rendersi visibile sulle pareti della tua abitazione.

Contenere i livelli di umidità all’interno della tua casa migliorerà il comfort, l’abitabilità degli ambienti e la qualità all’interno delle mure domestiche. Un livello di umidità ottimale dovrebbe essere compreso fra il 30 ed il 50%.

Tuttavia, potresti non sapere che i livelli di umidità ottimali non sono uguali da una stanza all’altra e variano anche da stagione a stagione. In una camera da letto, ad esempio, è necessaria un valore di umidità relativa intorno al 50% per ridurre acari della polvere ed allergeni vari. Un livello non ottimale potrebbe anche danneggiare le tue mucose causando dei problemi all’apparato respiratorio.

Ma ci sono anche altri  modi per verificare il livello di umidità nella tua casa, ad esempio:

  • Condensa visibile su superfici più fredde come finestre, specchi o sui tubi. Se lo trovi, senti e controlla l’area circostante per assicurarti che l’umidità non si diffonda alle pareti e alle superfici vicine;
  • Sul soffitto, ti consigliamo di fare attenzione alle macchie bagnate o allo stucco friabile. Spesso puoi vedere l’umidità come scolorimento della vernice delle pareti, che può essere difficile da individuare in determinate condizioni di illuminazione;
  • Vedi della vernice scrostata o senti scricchiolare eccessivamente le assi del pavimento?
  • Se voi o qualcuno dei vostri familiari avvertite forti mal di testa, perdita o mancanza di respiro, sintomi allergici comuni come respiro sibilante o tosse cronica, l’umidità potrebbe influenzare il vostro corpo;
  • Controlla la tua casa per l’odore di e muffa; a volte possono persino avere un odore affumicato. Se sei stato a casa tua per molto tempo, prova a partire un po’ e tornare. Dovresti essere in grado di rilevare meglio gli odori e gli odori dopo aver avuto aria fresca;
  • Le superfici, inclusi muri, pavimenti e mensole, sono morbide o umide?

Numerosi fattori contribuiscono ai livelli di umidità all’interno di una casa come: il design, i materiali utilizzati per la costruzione, l’isolamento e la tenuta stagna della proprietà. Naturalmente, anche il clima e la temperatura circostante hanno un effetto diretto sull’umidità.

Quali sono i vantaggi di buoni livelli di umidità domestica?

Come precedentemente affermato, inquinanti e allergeni sono più diffusi nelle case con livelli di umidità più elevati. Quindi, avere una casa con livelli di umidità controllati può avere molti benefici per la salute oltre al comfort e alla praticità. Sei mai stato in un clima così caldo da essere appiccicoso e coperto di sudore? Non è piacevole e non è certo qualcosa che vorrai sperimentare nella tua casa.

Potresti anche essere consapevole del fatto che l’aria secca interna può essere un problema durante i freddi mesi invernali, alla pari di alti livelli di umidità. Hai bisogno di un giusto equilibrio. Perché anche avere troppa aria secca in casa, senza una percentuale di umidità, può creare diversi disagi. Ad esempio, in un ambiente troppo secco può avere ripercussioni sulla tua salute e può persino causare emorragie dal naso!

Anche i livelli di temperatura e umidità della soffitta sono importanti. Anche se nessuno passerà del tempo in quella zona della casa, è necessario che non siano troppo umidi per evitare danni strutturali.

I commenti sono chiusi.