Costo della vita in Bulgaria: prezzi immobili, generi alimentari, bollette e benzina

La Bulgaria è tra i Paesi più gettonati da giovani e pensionati italiani per andare a vivere in una nazione diversa dall’Italia. Sono diversi i motivi che spingono le persone a scegliere la Bulgaria come nuova nazione. In primis il costo della vita, nettamente più basso rispetto a quello dell’Italia e di tanti altri Paesi europei. Una menzione particolare la merita anche la qualità stessa della vita, in particolare nei grandi centri urbani, su tutti la capitale Sofia. A seguire una guida completa sul costo della vita in Bulgaria: prezzi di immobili, generi alimentari, bollette e benzina, un focus completo dunque su quanto effettivamente si spende per vivere nel Paese che ha dato i natali al famoso calciatore Hristo Stoichkov, che in tanti appassionati di calcio ricorderanno per le sue gesta sportive nel campionato di Serie A.

Bulgaria: prezzi immobili e generi alimentari

Perché andare a vivere in Bulgaria? Prezzi bassi, a volte irrisori se confrontati con quelli italiani, ma anche una qualità della vita molto elevata: sono diversi gli elementi che fanno di Sofia e dell’intero Paese bulgaro una destinazione ideale per i ragazzi italiani alla ricerca di nuovi stimili o per i pensionati che desiderano godersi la loro seconda vita post lavoro in maniera più tranquilla. Per quanto riguarda l’acquisto di una nuova casa, occorre tenere presente che l’investimento migliore è l’acquisto di una casa non lontano da Sofia. In media, le case hanno un costo di soli 5 mila euro. A ciò si deve poi aggiungere un altro aspetto importante, relativo alle tasse immobiliari, infinitamente più basse rispetto a quanto si è abituati a pensare (e pagare) in Italia. Anche la spesa al supermercato rappresenta un’ulteriore voce di risparmio. Basti pensare che una confezione di latte costa 75 centesimi, mentre la frutta ha un prezzo che varia tra i 30 e 60 centesimi.

Prezzi benzina, bollette e locali trendy

Per rispondere in maniera esaustiva alla domanda iniziale – quanto costa vivere in Bulgaria? – è doveroso aggiungere altre voci a quelle già citate nei paragrafi precedenti. Tra queste il prezzo della benzina, che si aggira normalmente intorno a 1 euro. Complice l’attuale crisi del petrolio, il costo è sceso al di sotto di un euro per un litro di benzina. Ciò rappresenta un risparmio notevole, dal momento che in Italia un litro di verde costa quando si è fortunati intorno a 1,4-1,5 euro. Un ulteriore risparmio deriva dalla spesa per le bollette di luce, gas e acqua. In media, se si sceglie di alloggiare in un appartamento di circa 80 metri quadri, il costo mensile per le bollette è tra i 65 e 135 euro. Il prezzo riportato è comprensivo anche del contratto per Internet, fondamentale per chi desidera trasferirsi in Bulgaria e ha la necessità di seguire costantemente un’attività online tramite Internet. Nel fine settimana, se ci si vuole svagare un po’ la mente, un’ottima idea è quella di raggiungere il centro di Sofia ed entrare in uno dei tanti locali trendy alla moda dove fare nuove amicizie. In media la spesa all’interno di un pub è pari a 5 euro, un prezzo che di solito in Italia non è sufficiente nemmeno per una bicchiere grande di birra. Qual è il motivo per cui il costo della vita in Bulgaria è così basso? Ciò è dettato dal livello di stipendi: quello minimo è pari a 230 euro al mese, mentre per i lavori più specializzati si possono avvicinare (o superiore) i mille euro.

I commenti sono chiusi.