Frigorifero: tutto quello che c’è da sapere su questo elettrodomestico

Il frigorifero è un elettrodomestico che, fin dalla sua nascita, ha totalmente cambiato la nostra vita in meglio. Si tratta di un apparecchio che permette di conservare il cibo in un luogo fresco, in modo da non farlo avariare.

Con il passare degli anni, la tecnologia è andata avanti, e i prodotti sono pian piano migliorati sempre di più, tanto che, tantissimi modelli di frigoriferi oggi, presentano optional super innovativi.
Inoltre, il frigo è un elettrodomestico molto apprezzato pure per la sua estetica. A tal proposito, ogni persona può sceglierlo secondo i suoi gusti personali.

Come scegliere il frigorifero ideale per le proprie esigenze

Acquistare un frigorifero nuovo di zecca, comporta una scelta legata a delle precise esigenze; in base a ciò bisogna valutare le caratteristiche di questo elettrodomestico. Il mercato infatti, presenta una grande varietà di modelli con optional differenti. L’acquisto di questo elettrodomestico non è una passeggiata specialmente se non si è esperti.

Di solito, ci si appassiona di un modello specifico per il colore che ha, oppure per la sua forma particolare. Ma prima di procedere al suo acquisto, è necessario valutare alcune cose, tra cui la capienza (ogni nucleo famigliare ha bisogno di un frigo più o meno grande), i consumi (per non incappare in una cifra spropositata da pagare in bolletta), la rumorosità (prima di comprarlo si consiglia di guardare i decibel sull’etichetta per non ritrovarsi un frigo troppo rumoroso), la caratteristica No frost (per evitare di avere a che fare costantemente con la brina), il termostato (si consigliano due termostati diversi, in grado da regolare in maniera indipendente frigo e freezer), le spie luminose (che avvertono quando non vi è energia elettrica oppure quando la porta non si è chiusa bene), acceleratore di freddo (permette di alzare il freddo, conservando una temperatura costante dentro al frigo).

Varie tipologie di frigoriferi

In commercio, sono presenti diversi tipologie di frigoriferi, in grado di accontentare le esigenze di chiunque. Nello specifico, esistono modelli che hanno un solo vano frigo, altri invece che ne hanno due, uno per il reparto frigo, l’altro per quello del freezer. Il freezer funziona uguale al frigorifero, ma la sua temperatura è più bassa; permette di conservare molto più a lungo alcuni alimenti, come per esempio i surgelati. I modelli possono cambiare pure in base alla loro posizione all’interno della cucina.

Esistono frigoriferi a libera installazione, detti anche freestanding, che al momento risultano essere i più venduti. In questo caso, il frigo diventa un vero e proprio pezzo d’arredo; l’estetica qui diviene forse la scelta più importante nel momento della decisione finale. In vendita, vi sono pure frigoriferi ad incasso, ovvero quelli che si collocano nel mobile della cucina. Differentemente ai modelli a libera installazione, qui l’estetica non ha un’importanza accentuata, poiché verrà usato lo stesso materiale della cucina.

Ciò che bisogna prendere in considerazione invece, sono le sue dimensioni. Un altro articolo disponibile è il classico frigorifero americano, un prodotto alquanto largo e a sua volta anche molto grande: la capienza arriva a superare pure i quattrocento litri. Il vano frigorifero e quello del freezer si trovano l’uno vicino all’altro e le porte sono messe in maniera orizzontale. Questo modello è utile specialmente per le famiglie numerose e per coloro che conservano tanti alimenti. I prodotti più avanzati dispongono di un erogatore di acqua e ghiaccio.

Gli accessori disponibili

Un altro aspetto da prendere in considerazione quando si decide di acquistare un frigorifero per la propria casa, è quello di concentrarsi sugli accessori interni. Il cibo e le bibite di regola, vanno sistemati secondo un ordine rigoroso. Gli scomparti in basso sono lievemente più freddi e utili per accogliere alimenti come la verdura.

Dentro al vano frigorifero sono presenti anche dei cassetti dove si può riporre il burro, le griglie specifiche per le uova ed infine, i contenitori dove posizionare i cibi che hanno un odore forte, per far sì che non si mescoli con gli altri alimenti.

I commenti sono chiusi.