I trucchi scaduti fanno davvero male? Cosa può succedere

Una delle domande più richieste dalle donne è se i trucchi scaduti fanno male e soprattutto come riconoscerli. In questa guida non solo vorremmo spiegarti come prevenire ciò, ma ci terremmo a spiegarti il funzionamento dettato dalle aziende.

Per Legge ogni azienda di make up è obbligata a scrivere la data di scadenza di qualsiasi prodotto. Ciò che avviene è la stessa identica cosa rispetto ad uno yogurt, salume o cibo di qualsiasi natura: se il la tua crema o polvere di trucco è scaduta, non vuol dire che dovrai gettarli lo stesso giorno.

Qui nasce quindi il tuo buon senso. Così come faresti con lo yogurt scaduto, possibilmente lo annuseresti per comprendere se è davvero andato a male o dura qualche giorno di più. Lo stesso succede con la cosmesi, ma il vero dilemma è: come riconoscere una crema scaduta?

I trucchi scaduti fanno male? Come riconoscerli velocemente

I trucchi scaduti fanno male, questa è sicuro. Ci sono tipi di pelle che potrebbero reagire diversamente l’una rispetto all’altra, ma questo non significa che per scoprirlo devi rischiare di un usare un prodotto di bellezza dopo tanto tempo dalla sua scadenza.

Innanzitutto ti suggeriamo sempre, di consultare siti come RecensioneprodottiBeauty per assicurarti di scegliere dei trucchi di buona qualità. Leggi cosa ne pensa chi lo ha provato, quali test ha fatto e soprattutto che termini di scadenza hanno.

Perché sottolineiamo l’importanza della data di scadenza? Ci sono creme che potrebbero diventare brutte ancor prima del periodo riportato sulla scatola. Questo accade perché sono prodotti predisposti a seccare dopo l’apertura a causa dei batteri che proliferano più velocemente.

Le polveri per esempio, sono più resistenti delle creme e potrebbero allungare i cicli di vita. Il vero segreto per riconoscere i cosmetici scaduti è l’effetto sensoriale. Essenzialmente ci sono tre indicatori a cui dovrai obbligatoriamente prestare attenzione:

  1. La consistenza;
  2. Il colore;
  3. L’odore.

Cosa si intende effettivamente per cosmetici scaduti?

Assodato che i trucchi fanno male è bene sottolineare la definizione esatta di un cosmetico scaduto. La data che indica il periodo massimo di scadenza è detta PAO. Proviene dal gerngo tecnico “Period After Opening”, nonché i suoi mesi di vita indicati nel package, scadono soltanto dopo la sua apertura.

Ma cosa può succedere a quel punto? Qualora dovessi utilizzare un prodotto di bellezza anche dopo che quest’ultimo sia scaduto (assicurati con l’effetto sensoriale che sia davvero diventato brutto), rischieresti di incorrere a danni poco piacevoli per la pelle:

  • Forti Irritazioni;
  • Dermatite;
  • Eczemi.

E tanti altri problemi che inficerebbero sulla tua sensibilizzazione.

I commenti sono chiusi.