L’importanza di saper chiedere aiuto

La scomparsa di una persona cara comporta un turbinio di emozioni difficili da descrivere a chi non le ha mai provate e facilmente comprensibili a chi c’è già passato, nonostante la sofferenza sia qualcosa di diverso per ciascuno di noi.
Esiste un vecchio detto che recita “un funerale non è un giorno della vita, ma la vita in un giorno” e noi crediamo che sia la perfetta espressione di quello che si prova in quei momenti.
Tuttavia, è necessario non cadere nell’errore di credere che queste emozioni si attutiscano o terminino una volta terminato il funerale, finendo per non chiedere un supporto dopo.
Un buon modo per attutire la sofferenza del momento è sicuramente quello di rivolgersi ad una buona agenzia di pompe funebri per poter delegare le questioni burocratiche a dei professionisti ed evitare di occuparvene in prima persona e per questo vi consigliamo di visitare funeraliroma.it

Come superare un lutto

Sicuramente la cosa più difficile da fare dopo la scomparsa di una persona cara, chiunque essa sia, è quella di riprendere la propria routine: lavoro, famiglia, casa.
Se da un lato riempire la propria agenda è un buon modo per non pensare e per poter porre una certa distanza tra quello che è accaduto e la vita che deve per forza continuare, dall’altro lato prolungare nel tempo questo modo di agire può tradursi in qualcosa di più grave successivamente, perché in realtà si è solo evitato un problema che, però, necessita di essere risolto.
Sappiamo che è l’ultima cosa che vorreste fare, ma il modo migliore per affrontare un dolore come quello scaturito dalla scomparsa di una persona cara è quello di vivere il dolore a pieno, cercare di interiorizzare l’accaduto e, perché no, trovargli un significato in modo da riuscire ad andare avanti.

L’accettazione di un lutto

Quello che è più difficile fare è riuscire ad accettare che quella persona ha cessato di esistere, soprattutto quando il tutto avviene all’improvviso, senza alcun segnale di allarme.
Una scomparsa improvvisa può infatti destabilizzare completamente chiunque, perché inconsciamente ci crediamo immuni come meccanismo di difesa, ma quindi come fare ad elaborare un lutto, ad accettarlo?
Evitate di reprimere e di nascondere le vostre emozioni, qualunque queste siano, date loro libero sfogo, cercando di imparare dalla perdita, ognuna delle quali sembra voler dirci che la vita è bella e vale la pena di essere vissuta, ricordando sempre che le persone amate continuano a vivere in noi, trasformandosi in ricordi.

I commenti sono chiusi.