Mangiare la pera durante la dieta non fa ingrassare?

Chi vuole dimagrire si sacrifica non solo per una questione estetica ma anche per il proprio benessere. Il sovrappeso rappresenta un rischio per la salute e può causare problemi cardiovascolari, il diabete o l’ipertensione. Per ritrovare la forma fisica, gli esperti consigliano di mangiare più frutta e verdura.

Nei piani dietetici non deve mai mancare la pera, un frutto ricco di nutrienti e con poche calorie.

Perché la pera non fa ingrassare

Con un’alta densità energetica e poche calorie in termini di volume e di peso, le pere sono indicate per chi vuole dimagrire. Come spiegato in questo approfondimento sul perché la pera non fa ingrassare, in 100 grammi di pera ci sono mediamente tra le 50 e le 60 calorie. Consumando una pera media di circa 150 grammi assumeremo poco meno di 100 calorie. Non solo, il ridotto apporto calorico si unisce all’alto potere saziante della pera. Questo alimento, infatti, rispetto alla mela, al kiwi, all’arancia, alla banana e all’uva, ha un contenuto di fibre nettamente superiore (una pera di media grandezza contiene all’incirca 6 g). Per un adulto la dose giornaliera di fibre consigliata è di 25 grammi. Quindi se si sceglie di consumare due pere al giorno, si avrà assunto quasi la metà delle fibre di cui necessitiamo. Le fibre, inoltre, sono un vero toccasana per il nostro organismo poiché riducono l’assorbimento di grassi e di zuccheri. In questo modo peraltro si combatterà anche la costipazione.

Sebbene non esista una quantità ideale di assunzione della frutta è stato ribadito che non bisogna consumarla in quantità illimitata. Bisogna stare attenti soprattutto nel consumare le pere che contengono zuccheri e carboidrati. Quindi in base al metabolismo della persona, al sesso e alla sua età verrà decisa la quantità ideale.

Inoltre, non dobbiamo pensare che il solo mangiare pere dia subito dei risultati in termini di perdita di peso. Bisognerebbe affidarsi ad un nutrizionista che saprà consigliare una dieta sana ed equilibrata, che preveda il consumo di frutta e verdura. Altrettanto importante è abbinare all’alimentazione la giusta attività fisica. Solo in questo modo si raggiungeranno risultati ottimali.

Un ultimo consiglio che ci preme di dare è quello di mangiare le pere come spuntino lontano dai pasti per evitare di mangiare alimenti poco sani durante i famosi “attacchi di fame”.

Come consumare la pera quando si è a dieta

Oltre a poter consumare la pera come frutto alla fine di un pasto, essa può essere impiegata nella preparazione di diverse ricette salutari. Se sei a dieta e vuoi mangiare dei piatti equilibrati puoi provare queste ricette:

  • Insalata con le pere: Questa ricetta è molto semplice e veloce da realizzare. Pulite l’insalata, tagliatela a pezzetti e versatela in una grossa pirofila. Lavate le pere, sbucciatele e tagliatele a dadini. Unite i gherigli di noci tritati, l’olio extravergine d’oliva, il succo del limone e mescolate il tutto;
  • Timballo d’orzo con pere, trota affumicata e pesto: Per preparare questa ricetta iniziate con la cottura dell’orzo in abbondante acqua fredda e salata per una quarantina di minuti. Scottate le foglie di basilico in acqua bollente e successivamente frullatele insieme alla patata lessa, grana padano, noci e l’aglio per formare il pesto. Tagliate la trota a cubetti e in una padella scaldate un filo d’olio. Quando è rovente spegnete il fuoco e aggiungete i cubetti di trota, facendoli appena scottare. Lasciateli raffreddare distesi in un piatto. Tagliate a cubetti le pere senza sbucciarle e fatele saltare in padella con olio extra vergine di oliva ed il pepe. Infine, in una ciotola unite l’orzo, il pesto, la trota e le pere;
  • Stracotto di manzo alle pere: Per realizzare questa ricetta abbiamo bisogno di pochi ingredienti. Carne di manzo, birra, pere e una cipolla. Per preparare lo stracotto bisogna in primis tritare le cipolle e farle insaporire in un tegame con un cucchiaio d’olio. Unire il manzo tagliato a bocconcini a fuoco vivace e poi dopo pochi istanti la birra. Lasciare cuocere a fiamma bassa una ventina di minuti con il coperchio avendo cura di controllare ogni tanto le proporzioni della parte liquida. Tagliare le pere a pezzettini e aggiungere allo stracotto. Cuocere ancora per 10 minuti;
  • Smoothie di pere con yogurt, fragole e zenzero: Ricetta semplice e facile. Pulite le pere e le fragole, quindi pelate e grattugiate la radice di zenzero. Frullate tutto ottenendo un liquido omogeneo aggiungendo lo yogurt bianco.

I commenti sono chiusi.