Migliori tecniche SEO: come ottimizzare il proprio sito internet

Hai un sito internet ma non riesci a capire perché cercando sul web, non compare su Google? La risposta sta nel SEO, ovvero il Search Engine Optimization, cioè l’insieme delle operazioni atte a migliorare l’indicizzazione e l’ottimizzazione dei siti internet, all’interno dei motori di ricerca. Strutturare un sito internet in ottica SEO, è necessario per migliorare la sua posizione su Google: bisogna quindi fare molta attenzione a temi come struttura ed architettura del sito internet, formattazione HTML del sito e dei contenuti scritti, struttura degli articoli presenti nel sito, keyword utilizzate e procedure di link building per trovare backlink (segui i consigli di Spider Link).

Del resto, quando si possiede un sito internet, si deve pensare che ci sono due tipologie di lettori e visitatori della pagina: quelli reali e l’algoritmo di Google. Gli utenti reali sono coloro che giudicheranno i servizi e i contenuti all’interno del sito, l’algoritmo di Google, invece, si “nutre” di altri aspetti fondamentali, e se questi sono apprezzati, il sito internet viene premiato con una migliore posizione sul motore di ricerca, in base alle query inserite.

Tutto nasce infatti da come ci si interfaccia rispetto alle richieste degli utenti che immettono parole e frasi sul campo di ricerca: da quelle sarà possibile risalire al sito internet in questione, solo se quest’ultimo risponde correttamente ai parametri SEO, giudicati dall’algoritmo di Google.

Consigli e tecniche SEO: quali sono le migliori per la struttura del sito

Le tecniche SEO e gli strumenti che si possono utilizzare, per far sì che il proprio sito internet sia ottimizzato nella ricerca su Google e di altri motori di ricerca, sono molti. Bisogna, prima di tutto, prestare particolare attenzione alla struttura del sito web, poiché l’algoritmo di Google predilige siti internet con un’architettura più lineare e precisa. Tra le tecniche SEO, troviamo:

  • Struttura del sito internet con formattazione HTML: utilizzare la formattazione per il sito internet, così da migliorare l’indicizzazione in ottica SEO, prediligendo una struttura lineare;
  • Velocità di navigazione: esistono tool che possono riportare la velocità media di navigazione degli utenti all’interno del sito. Se la velocità è scarsa, bisogna migliorarla, poiché questo criterio è molto importante in fase di indicizzazione;
  • Eliminare le pagine compromesse o non trovate: per ottenere il massimo in chiave SEO, il sito internet, non deve avere all’interno pagine strutturate male, che generano bug o errori, o che non vengono trovate.

Le tecniche SEO per la realizzazione di contenuti scritti e articoli

I contenuti scritti e gli articoli, presenti all’interno della pagina web, devono essere strutturati secondo una logica ben precisa, per migliorare la ricerca in chiave SEO. In generale bisogna utilizzare se seguenti tecniche SEO per gli articoli:

  • Contenuti scritti e articoli, con formattazione HTML: importantissimo utilizzare i titoli h1, h2, h3, h4 e i paragrafi, ma anche la classica formattazione, con grassetti e corsivi;
  • Utilizzare keyword che non esulino dal tema centrale: se è vero che uscire fuori dall’argomento principale, potrebbe essere uno stimolo in più per il lettore reale, al tempo stesso, l’algoritmo di Google, ha bisogno di certe parole chiave ripetute nel testo, per migliorare l’indicizzazione;
  • Utilizzare elenchi puntati;
  • Trovare le keyword corrette tramite tool: utilizzare software come Keyword.io, per trovare le migliori parole chiavi da utilizzare, attraverso un’analisi di marketing e di ricerca, rispetto alla frequenza di immissione delle query su Google;
  • Utilizzare immagini appropriate alla ricerca e all’argomento trattato;
  • Scrivere testi originali con contenuti unici e non ripetuti sul web;
  • Usare le tecniche di link building e anchor text: l’algoritmo di Google premia i siti che hanno dei link che rimandano a pagine autorevoli o ben strutturate;
  • Usare elementi come il Tag Title, i Permalink o i Meta description.

La chiave del successo però non risiede solo nella struttura SEO-friendly del sito internet, e nel corretto utilizzo delle tecniche SEO, ma anche nei contenuti offerti all’utente, che devono apportare valore aggiunto e servizi unici.

I commenti sono chiusi.