Public Speaking: saper comunicare in pubblico

Comunicare pubblicamente è un’arte a sé, nonché un aspetto di rilevanza strategica per far crescere la propria impresa e fare promozione. Ma non è tutto, infatti conoscere i segreti del public speaking aiuta notevolmente a fare networking e dare spazio a nuove opportunità di crescita e business, a creare un legame più intenso con il proprio team di lavoro e, anche, a far aumentare la propria autostima.

Indipendentemente da quale sia il settore lavorativo in cui ti muovi, riuscire a parlare pubblicamente in modo disinvolto e attirando l’attenzione della platea ad oggi è una delle competenze più richieste e apprezzate.
Scopri perché in cosa è importante il public speaking e i segreti per comunicare al meglio in pubblico: ecco di seguito alcuni importanti consigli!

Che tu sia una persona estroversa che ama stare in mezzo alla gente o una persona più timida e introversa non dovrai preoccuparti, adottato i giusti espedienti chiunque può fare public speaking.
Rivolgiti ad un professionista e impara i trucchi fondamentali per comunicare in pubblico egregiamente: segui il corso di public speaking di Massimiliano Cavallo.

Le tre caratteristiche principali su cui si basa il Public Speaking

Se hai da dire qualcosa ad un pubblico, devi assicurarti che ogni persona presente ti ascolti e capisca il messaggio che vuoi mandare. Per questo, quando parli in pubblico devi assicurarti di essere credibile, chiaro e memorabile.
Difatti, che tu stia facendo personal branding, networking per la tua azienda o servizi di promozione, nessuno ti ascolterà con attenzione se non si fida di te e della credibilità di ciò che stai dicendo.

Assicurati, perciò, di presentarti come una fonte autorevole e di conoscere ogni aspetto dell’argomento di cui parli, senza risultare impacciato o esitante. Per sembrare più credibile puoi usare citazioni da personaggi famosi o presentare tesi e studi universitari concordi con il tuo messaggio.

Inoltre, essere chiari e comprensibili è fondamentale. La soglia di attenzione del tuo pubblico potrebbe abbassarsi notevolmente se tu risultassi eccessivamente prolisso o se adottassi un linguaggio non chiaro, troppo complicato o troppo dialettale: insomma, è il caso di dire che la via di mezzo è la soluzione migliore.
Infine, rendi il tuo discorso memorabile, ovvero fa sì che chi ti ascolta si ricordi ciò che dici e ciò che vuoi trasmettere. Prepara il tuo discorso affinché sembri chiaro che ci sia un filo conduttore che collega l’inizio alla fine, in modo da condurre il pubblico verso i concetti chiave che ti sei prefissato.

Gli errori da non compiere quando si parla in pubblico

Chi parla in pubblico spesso compie degli errori che sono frutto di poco studio, poco impegno o, semplicemente, poca preparazione. Nonostante possano sembrare irrilevanti, spesso si tratta di aspetti che contribuiscono alla buona riuscita del discorso perciò, se sottovalutati, il risultato finale può essere sgradevole.
Perciò, in primo luogo evita l’improvvisazione. Quando si affronta una platea, arrivare impreparati può avere effetti disastrosi poiché potresti riuscire a non trasmettere il messaggio in modo efficace, di conseguenza annoieresti il pubblico e, soprattutto, è molto probabile che tu dimentichi alcuni aspetti rilevanti. Inoltre, qualora il pubblico ti facesse domande, senza un’adeguata preparazione potresti non riuscire a rispondere in modo semplice e veloce.
Cerca, oltretutto, di conoscere e studiare il pubblico a cui parli. Infatti, sapere chi c’è nella platea ti aiuta a identificare il target della tua speech e, soprattutto, ad adottare lo stile comunicativo più adatto, in modo da catturare il loro interesse già da subito.

Ricordati, durante il discorsi, di instaurare una forma di dialogo con il pubblico: poni delle domande, cerca di alzare il tono quando senti che l’attenzione sta svanendo, crea un contatto con l’audience.
Vai sempre dritto al punto, senza perderti in sotto-argomenti che non fanno altro che distogliere l’attenzione dal messaggio centrale, parla chiaro e, ricorda sempre che tutto è comunicazione. Infatti, la gestualità, l’espressività e la postura sono tanto importanti quanto quello che stai dicendo: se trasmetti entusiasmo per ciò che dici anche il pubblico sarà entusiasta di ascoltarti.

I commenti sono chiusi.