Sesso Tumblr: deepfake, incitamento alla violenza e odio fuori dal social network

Nel recente passato si è spesso parlato del tema sesso Tumblr in relazione alle discussioni sulla piattaforma di social network e microblogging realizzata nei primi anni Duemila dal giovane imprenditore statunitense David Karp. Un numero crescente di utenti infatti era solito usare Tumblr per postare contenuti rientranti nella sfera del deepfake, un fenomeno che per diverso tempo ha messo in discussione la stessa sopravvivenza del portale, il quale ricevette in quel periodo più di un attacco frontale da parte dei mass media. Oggi la situazione è migliorata, grazie ad alcune azioni prese a difesa degli utenti che compongono l’intera community di Tumblr. A seguire un breve approfondimento sul problema relativo al deepfake.

Sesso Tumblr al bando: la presa di posizione del team della piattaforma social

Quando la situazione stava diventando ingestibile, il team del social ha scelto di mettere un freno alle polemiche sul tema sesso Tumblr, che stavano minando seriamente il futuro stesso della piattaforma. L’azione di pulizia operata dallo staff tecnico è stata improntata nello scoraggiare gli utenti a pubblicare qualsiasi contenuto che contenesse immagini sessuali, che spesso e volentieri venivano caricate sul social network tramite tecniche tecnologiche raffinate note con l’appellativo di deepfake. L’annuncio è arrivato tramite il blog ufficiale di Tumblr, dove è stato spiegato agli utenti della community la revisione delle linee guida all’interno della piattaforma. Al bando non soltanto il deepfake ma anche l’incitamento alla violenza e l’odio.

Cos’è il deepfake e perché è così pericoloso

Il deepfake è un concetto relativamente recente nel mondo virtuale. Di fatto è un termine che può essere tradotto come contraffazione realistica. Nella maggior parte dei casi, gli utenti prendono il volto di una persona che intendono denigrare e ne modificano il corpo ricreando un’immagine a sfondo sessuale o di sesso esplicito. Come è facilmente prevedibile, si tratta di una pratica molto pericolosa, soprattutto se le vittime del deepfake sono soggetti fragili (come spesso capita). Il deepfake può inoltre essere collegato anche al revenge porn, vale a dire una vendetta a sfondo sessuale per cui un utente si sente libero di pubblicare immagini di sesso esplicito che ritraggono la persona in questione senza il suo consenso. È già capitato nel recente passato – anche in Italia – che alcune vittime di deefake e revenge porn si siano tolte la vita perché non sopportavano il peso della vergogna.

La rimozione del repository deepfakes sulla nota piattaforma Reddit

Nello stesso anno in cui Tumblr ha deciso di combattere in maniera efficace il fenomeno sempre più allarmante del deepfakes utilizzato a volte per vendicarsi su una persona tramite la tristemente nota tecnica del revenge porn, Reddit ha deciso di rimuovere dal suo archivio di immagini la repository relativa al tema deepfakes, largamente usata prima di allora dagli utenti Tumblr per pubblicare migliaia di contenuti dove erano presenti immagini a sfondo sessuale. La decisione assunta da Reddit è la testimonianza diretta di come i protagonisti principali del web stiano prendendo maggiore consapevolezza di come la comunità online abbia bisogno di linee guida chiare per continuare a sopravvivere.

I commenti sono chiusi.